Una gran voglia di vivere

Lungo è il viaggio per chi, come Ulisse, è guidato da Curiosità, sfida, passione. Entusiasmo. Ulisse non ha fretta. Sa che deve tornare, vuole tornare alla sua vita ma c’è un’esperienza da vivere ed è adesso. Gli dei, che apparentemente lo contrastano, in realtà lo assecondano e i loro ostacoli diventano sfide e stimoli che lo aiutano a trovare sempre un modo diverso di risolvere un problema, di approntare strategie, di arrivare fino al fondo della conoscenza. Ulisse non ha fretta. Sa che deve tornare, vuole tornare a Itaca ma prima deve compiere un viaggio che solo in apparenza è fuori da sé ma che lo spinge oltre le colonne d’Ercole del proprio essere, in quei mari del Sé che solo pochi di noi hanno avuto il coraggio di navigare e dal quale ancora meno sono tornati.
 

Una donna e un figlio da anni aspettano invano che torni e lui vuole tornare ma prima deve conoscere il destino dell’uomo, rischiare di morire, perdersi per poi ritrovarsi, cadere in tentazione e liberarsi dal male, sbagliare, perdere, rigiocare e vincere. 
Quale uomo sarebbe tornato altrimenti a Itaca? Un relitto, il veterano di una guerra troppo lunga finita in un incendio.

Morte, distruzione, inganno. I migliori sono rimasti a mangiare la sabbia della spiaggia di Troia. 
 

Achille, Aiace, Ettore. Fantasmi.

Ma lui ha una gran voglia di vivere ed ecco che il suo vagare diventa simbolo dell’uomo che cerca, continuamente, una via che non porti subito all’arrivo, che sia meta nel movimento, nell’esperienza del conoscere come motivo di cambiamento. Memento audere semper, scriverà D’Annunzio secoli dopo, ricordati di osare sempre, se si vuole fare del proprio vivere un vivere inimitabile. Per Ulisse è il sale del mare e la forza dei venti, il sole che cuoce la pelle, la pioggia che la sferza,
la fame, la sete, persino la morte dei compagni, qualcosa di tangibile, concreto. Qualcosa di vero. Dal quale non ci si possa svegliare, un giorno vecchi, rimpiangendo la vita che è andata. Per noi è stata la quarantena. La vita è adesso. Ciascuno di noi ha da vivere la sua personale Odissea e lasciare traccia indelebile del suo proprio mito.

Non importa quanto tempo ci vorrà. Andrà bene. Servono curiosità, sfida, passione, entusiasmo. E una gran voglia di vivere. 

scriviamezzanotte@gmail.com

©2020 di Scrivi sempre a mezzanotte.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now