Supermercato

Sono in coda per entrare a fare la spesa, osservo la distanza di sicurezza, indosso mascherina e guanti.

C'è di tutto, signore che sembra abbiano il burqa, tanto la sciarpa le avvolge la testa, chi se ne va in giro come un qualunque giorno dell'anno, e chi, come quella dietro a me, vorrebbe fare il gioco della cavallina, e superarmi.

La coda è ordinata e solo la signora dietro di me fa finta di guardare un citofono, dii un palazzo per guadagnare mezzo metro.

Mi metto in centro al marciapiede e tengo duro, non mollo.

Ci sono code, perché quando uno è dentro è come essere ai baracconi.

Si scrutano gli scaffali, anche quelli vuoti, perché vuoi sapere cosa è andato a ruba.

Fai cose che non hai mai fatto, leggi le etichette, confronti i prezzi.

Poi è la tua volta, che bello, e porti fiera a spasso il tuo carrello.

La meta è la cassa, game over.

Alla prossima.

scriviamezzanotte@gmail.com

©2020 di Scrivi sempre a mezzanotte.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now