Nascerai e sarai

Ho scritto

tante pagine di diario per te,

ma mai una lettera.

 

Ti dico cosa stai perdendo

durante questa pandemia.

La voce dei nonni, le loro carezze

sulla pancia.

I viaggi che dovevamo fare con papà

per rivedere i suoi cari.

Le coccole delle zie

che mi stanno preparando,

un po’ alla volta,

a essere la tua mamma.

Sopporti la mia agitazione, per un po’,

poi, giustamente, scalci.

 

Ma tutto questo ti sta insegnando

ad essere forte.

Di una forza che nessuno

ha mai visto prima.

Ora che il tempo si è fermato,

stai imparando il valore di ogni attimo.

Ora che la paura vive in noi,

capisci cosa è il coraggio.

Ora che siamo tutti e tre insieme,

e senti le nostre voci squillanti e scherzose,

sai com'è una famiglia che si ama.

Ora, gli alberi e i prati sotto casa

sono diventati un bellissimo bosco,

l’aria è pulita, e assaporiamo ogni passo.

 

Nascerai e sarai

Uno dei fiori

di questa primavera;

 

Nascerai e sarai

da bruco, farfalla.

 

E quando ti vedrò

e ti terrò tra le mie braccia

per la prima volta,

e guarderò i tuoi occhi vispi,

Penserò alle parole di Antonella:

Io ho fiducia nell'umanità.

 

L’umanità siamo io, te... E io ho fiducia in io, te.

La tua mamma

scriviamezzanotte@gmail.com

©2020 di Scrivi sempre a mezzanotte.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now