Iniziare dal dessert

- Prendo spunto da un film di qualche tempo fa per dire a me stessa che ho aspettato troppo a lungo per assaporare il dolce prima dell’antipasto. Diceva infatti la protagonista con questa abitudine, "perchè aspettare a godermi il piatto più ambito? Se poi succedesse qualcosa nel frattempo e non vi fosse più il tempo per farlo?" -

Cara Camilla, cara me di qualche tempo fa,


Forse non ti rendevi conto di quanto la normalità fosse assolutamente meravigliosa. Organizzare il tuo matrimonio, con relative ansie e aspettative, era la cosa più bella che ti potesse capitare nell’ultimo periodo – ora rubata da un maledetto virus assassino.
D’accordo, tu mi dirai, è solo rimandato. Ma perchè arrivare a questi punti? Non potevi dire il tuo sì d’impulso e qualche mese prima, invece che posticipare ad un periodo (secondo te) più favorevole?
I problemi veri sono altri e so che te ne rendi conto. Ma quella data incisa sulle fedi rimane comunque una ferita che, per qualche giorno, per te è stata un dispiacere.
Chiunque cerca di convincerci che tutto andrà bene, che tutto tornerà come prima. Che tu e il tuo ormai promesso sposo potrete convolare a nozze e partire per la Patagonia - che per il Mondo rappresenta la fine, ma che per voi sarebbe stata l’inizio di una nuova avventura. Tutti lo speriamo, non so in quanti ne siano sicuri.
In quarantena si ha modo di riflettere e, per carattere, so che penserai subito alle occasioni perse e alla tua impotenza piuttosto che ai risvolti positivi che la vita, mi auguro, abbia in serbo per te.
Ricorda che solo un mese fa non potevi immaginare tutto questo, quest’aura di distruzione che avvolge di terrore le nostre vite. Eppure è successo, senza preavviso, senza nemmeno che assaggiassi la millefoglie nuziale. Quindi, Camilla, non aspettare più.
Ti parlo così perchè sono un passo avanti a te e so quello che sia meglio per te. Afferra e leggi tutto d’un fiato quel libro, già da tempo sullo scaffale perchè non hai mai qualche ora da dedicargli. Sii più indulgente con te stessa, proprio con quest’ultima dovrai convivere per tutta la vita. Accettati per quello che sei, non fissarti sulla taglia dei pantaloni. Inizia ad immaginarti madre perchè si, lo sarai anche tu nonostante tu pensi di non meritare questo dono.
Devi promettermi che il tuo modo di affrontare la vita sarà più incosciente, che sarai più golosa e non perennemente 'a dieta’ di emozioni. Addenterai I tuoi dolci subito, poi verrà il resto.
E da questa situazione, dal tuo flusso di coscienza, sono sicura che uscirà il meglio di te.
E quella torta, nel momento che fu da sempre deciso per voi, sarà ancora più buona.

Camilla

IG: Neverland.2.0

WhatsApp Image 2020-03-20 at 18.40.41.pn

scriviamezzanotte@gmail.com

©2020 di Scrivi sempre a mezzanotte.