E.P.

Non avrei mai pensato potesse andare così...ho sempre immaginato un lieto fine, un finale da film, un “vissero tutti felici e contenti” il “per sempre” forse no...non ci credo tanto mi sarebbe bastato vivere il momento e pensare e sperare che potesse andare avanti un po’...non so e non mi sarebbe importato quanto! Inutile dire che la tiravano avanti da un po’, più di un annetto, battutine, prese in giro, stuzzichii, risate sempre con quella malizia non certo da amici. Penso che avessimo entrambi lo stesso obiettivo....tu uno di quelli da “libro” come direbbe la mia amica M. ...quelli che segni lì, tanto sai che prima o poi qualcosa ci succede, il giorno dopo li “smarchi” ....”un’esperienza”, “un mi andava così”, “un ne avevo voglia”, “un tanto chi lo rivede più” ....niente di più! Questa volta per me era diverso, ero consapevole al 50% che eri uno da “manuale” ma nello stesso tempo non riuscivo a togliermi dalla testa l’altro 50 che forse si era fatto un film tutto diverso. Quella sera ti aspettavo e lo sapevo che saresti arrivato, un po’ presuntuosa, come al mio solito, sapevo che non avresti resistito ai miei inviti, alle mie provocazioni! Mi stavo già innervosendo, c’erano tutti i tuoi amici, tu no... ma ad un tratto..: “ogni tanto lavori anche tu allora”....

V.

scriviamezzanotte@gmail.com

©2020 di Scrivi sempre a mezzanotte.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now