Ciao mondo

Ciao mondo, ti scrivo da questa quarantena eterna. Una scatola chiusa, una gabbia, da cui intravedo solo un filo di luce lassù, verso il cielo. Sarà che sogniamo, che speriamo, che non molliamo mai.
Mi manchi, oggi più forte che mai.
È arduo guardarti da lontano; sembri solo un ricordo passato, che chissà quando potrò riabbracciare.
Mondo, luce, spirito divino, io aspetto il prossimo racconto per sentirti ancora qui vicino.
Aspetto la tua mano, per tirare su due cose, partire e andare lontano.
In cima al mondo guarderò l'alba più bella, confondendoti per bellezza col chiarore di una stella.
Ricordo sempre il tuo profumo speciale, cara terra. Quanto mi manca non poterti abbracciare e sentire il tuo battito più forte.
Su un vulcano, come lungo le spiagge dell'oceano, batti ovunque, ti sento vivere. Sono io che vivo, con te, per te.
Parte di te.

scriviamezzanotte@gmail.com

©2020 di Scrivi sempre a mezzanotte.