Cara amica, ti scrivo...

Cara amica ti scrivo…

 

Ciao cuore, sto imparando tantissime cose da questi giorni difficili, dall’incertezza del domani, dalle cose che oggi ho, e che potrei perdere in un nanosecondo, al fatto che ancora possiamo comunicare verbalmente, non so fino a quando… anche se per ora non possiamo farlo una difronte all’altra, non voglio rinunciare a questo privilegio di pensarti e lasciarti di me, le uniche cose che ho e posso condividere: Parole! Non sono triste, anzi… questi momenti che sanno di una sorta di limbo, mi fanno vedere la parte più bella delle persone. La loro fragilità, le loro paure, quell’intimità più reale, che da secoli oramai abbiamo perso, sostituendole con tante altre cose di poca importanza. E’ bello riscoprire il valore e i valori che ci contraddistinguono dalle altre specie. Ti confesso che io stessa mi sento più sensibile, più fragile e più forte allo stesso tempo, perché la forza lo sai, nasce proprio da quella voglia innata di farcela, di esserci e rinascere. Sono stata prepotente si dall’inizio, quando il grembo materno a cui sono appartenuta, ha cercato di espellermi più volte… sono stata testarda, determinata e sono venuta al mondo nonostante le mie fragilità. Sarà così anche tutte le altre volte che sarà necessario, così come sono sicura che anche tu ne uscirai forgiata e più forte che mai. E’ bello pensare a ciò che faremo dopo. Si, dopo tutto questo caos che rimetterà ogni cosa al suo posto. Un ordine naturale delle cose, perché noi, ammettiamolo, non siamo stati capaci. E’ un percorso amica mia, un percorso che ognuna di noi fa dentro di sé… ed è confortante sapere che non saremo comunque mai soli, perché sappiamo che tutti siamo in quel cammino che ci porterà nella stessa direzione, per lo stesso fine : renderci migliori, renderci più belli, renderci più forti! E’ un onore per me poter sentire il tuo cuore, le tue emozioni, e poterti dire che andrà tutto bene… non avere paura, questo tempo passerà, e il dopo ci farà ritrovare meravigliosamente creature speciali. Noi siamo esseri speciali, la terra lo sa e ci ama nonostante tutto… così come siamo, nudi e crudi, egoisti e a volte cattivi. Eppure proprio attraverso questi castighi ci mostra il suo affetto, proprio come fanno i genitori per correggere i propri figli. Siamo privilegiati, e non dovremmo mai dimenticarlo. Così come sappiamo di essere privilegiati di potere ancora comunicare, che non è cosa scontata. Ti voglio bene amica mia, anche se ci conosciamo da poco tempo e sappiamo poco l’una dell’altra… ma volersi bene è un sentimento, e i sentimenti nascono da una forza invisibile che abbiamo già dentro al nostro cuore e, si rivela per tutto il nostro essere prima ancora di rendercene conto. Attraverso il feeling, l’empatia, il senso piacevole di benessere che ci attrae come una calamita, e tante altre cose che ci possano accumunare o completare. Il bene alla fine si vede e si sente, anche dietro a delle porte chiuse, a km di distanza, nei silenzi e soprattutto nel caos, come ora, questo che siamo attualmente vivendo. E’ bello aspettare, con la certezza prepotente di poterti rivedere e riabbracciare, come non ho mai fatto prima… è bello, perché sarai tu la prima persona che andrò a prendere. Oggi è una bellissima giornata di sole, nel pomeriggio andrò a passeggiare lungo il fiume, spero che anche tu faccia altrettanto. Il sole è un perfetto antidepressivo, e regala grandi sorrisi… di quelli che solo tu sai fare, e che a me piacciono tanto ma purtroppo mi mancano. A presto mia dolcissima amica!

 

(scritta prima della Pandemia proclamata)

scriviamezzanotte@gmail.com

©2020 di Scrivi sempre a mezzanotte.