Al nostro eroe

Scrivo queste righe in onore a chi come mio marito è costretto ad andare fuori ogni giorno

So quanto questi giorni siamo stati difficili e pesanti per te. Lo so; non sei un medico e non stai salvando delle vite, come dici tu.

Ma io lo so, che questo lo dici solo per non farmi preoccupare.

So che lavorare in un supermercato, con certe responsabilità alle spalle non è stato facile. Non è facile vedere la stessa gente che va a fare la spesa tutti i giorni così d'avere una scusa per uscire, non è facile vedere persone disposte a farsi oltre mezz'ora di coda per comprare un SUCCO.

So anche che non è facile vederti arrivare a casa così stanco da non accorgerti di avere le chiavi in tasca, così stanco da non riuscire a ridere insieme ai nostri bambini; perché prima di salutarli devi cambiarti, andare in bagno e lavare per la milionesima volta le mani, ormai piene di arsura perché devi lavarle costantemente. Dannazione quanto ci manchi! Mi manca sentire la tua voce dire: Usciamo un po'?

Dunque; vorrei dirti GRAZIE!! Grazie perché nonostante tutto vai a compiere il tuo dovere e non usi scuse per poter restare a casa, come fanno in molti. Siamo orgogliosi di te.

Prometto godermi di più i paesaggi, i tramonti( anche quelli non in riva al mare) i bambini che giocano e corrono al parco.

Lo prometto.

scriviamezzanotte@gmail.com

©2020 di Scrivi sempre a mezzanotte.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now