A te che ancora non esisti

Un figlio. Quante volte ho pensato a come sarei io da mamma, se ne fossi all'altezza. Se lo terrei in braccio nella maniera giusta, se lo amassi nella maniera giusta. Se sarei in grado di insegnargli l'umiltà, il rispetto e i valori della vita. Se guardandolo girare per caso, rimpiangerei tutti questi anni ad essere terrorizzata all'idea di dover pensare ad un altro essere umano che dipenda completamente da me. Poi penso alle persone che popolano questo mondo e adesso non so se sono più spaventata all'idea di essere madre o all'idea di dover crescere un figlio in un mondo dove non esiste più empatia, né compassione, dove il contatto fisico si è ridotto a livelli quasi impercettibili, e dove i giovani di oggi non sono più in grado di comprendere ciò che è reale e ciò che è virtuale. Dove ognuno pensa a se stesso, dove non c'è più tempo per stare con la famiglia, ma c'è tutto il tempo necessario per fare 10/12 ore di lavoro. L'essere genitori in questa società dove la globalizzazione dovrebbe essere qualcosa di positivo, poter essere in grado di scambiarsi idee, culture, esperienze vis-à-vis, però non fa altro che chiudere frontiere, lasciare indietro i più deboli e farci attaccare ai beni materiali, più che ai beni emotivi. Ecco, io ho paura di crescere un figlio apatico al mondo, ai sentimenti della gente, a non crescere l'empatia che si trasmette solo toccando la pelle, guardando negli occhi e ascoltando cuore a cuore le persone. Ho paura che non sarò in grado di appassionarlo ad un mestiere reale, dove impari l'umiltà e a farsi il culo per seguire i sogni nel suo cassetto. Ho paura di non avere le capacità di insegnargli che non importa cosa dirà la gente, cosa penserà la gente, tu sei tu e dovrai sempre seguire il tuo cuore, nonostante si commetteranno molti e immensi errori.

Ecco, mi rivolfo peoprio a te, non posso prometterti che non sbaglierò, non posso nemmeno prometterti che tu sarai parte dei miei giorni in futuro, ma posso prometterti che nel caso io sarò pronta a fare un passo del genere, ci metterò tutta la forza, la grinta, la volontà per esserti accanto e farti capire che, anche se c'è tanto marcio nel mondo, tu non dovrai farai parte di quelli "buoni". 

scriviamezzanotte@gmail.com

©2020 di Scrivi sempre a mezzanotte.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now